Le informazioni di investimento fornite in questa pagina sono solo a scopo didattico. NerdWallet non offre servizi di consulenza o intermediazione, né raccomanda o consiglia agli investitori di acquistare o vendere particolari azioni, titoli o altri investimenti.

Come una casa, un’auto o altri investimenti, la tua criptovaluta può servire come garanzia per i prestiti crittografici, che sono prestiti che possono avere bassi tassi di interesse, finanziamenti in giornata e nessun controllo del credito.

Il rovescio della medaglia? Se il valore della tua criptovaluta diminuisce, potrebbe essere necessario impegnare più criptovalute.

“Questo sarà il principale svantaggio della crittografia”, afferma Travis Gatzemeier, un pianificatore finanziario certificato e fondatore di Kinetix Financial Planning vicino a Dallas. “Non è un bene normale e stabile che stai usando per prendere in prestito”.

Nonostante i rischi, la criptovaluta – e il prestito contro di essa – sono diventati argomenti popolari su forum pubblici come Reddit e YouTube. Ma un prestito crittografico è giusto per te?

Cos’è la criptovaluta?

La criptovaluta è entrata nel dialogo finanziario nel 2008, con il white paper di un programmatore anonimo sul concetto di bitcoin.

Bitcoin è un criptovaluta, o una forma digitale di denaro. Può sembrare complesso – e a seconda di come lo usi, può essere – ma sono essenzialmente token digitali rispetto al denaro fisico. Può essere scambiato con beni e servizi sulla blockchain, che è un libro mastro digitale che tiene traccia di ogni transazione bitcoin.

“L’idea è pensata per essere piuttosto semplice”, afferma Ariel Zetlin-Jones, professore associato di economia alla Carnegie Mellon University di Pittsburgh.

Nel corso della storia, abbiamo accettato token fisici in cambio di beni e servizi, credendo di poter poi scambiare quei token come denaro per altri beni e servizi in futuro. Blockchain e bitcoin facilitano lo stesso tipo di transazioni ma senza la necessità di token fisici, afferma Zetlin-Jones.

Cos’è un prestito crittografico?

Un prestito crittografico è un tipo di prestito garantito, simile a un prestito auto, in cui si impegna un bene per garantire il finanziamento.

In questo caso, la criptovaluta è l’attività offerta a un prestatore in cambio di denaro che rimborserai a rate. Se non riesci a rimborsare il prestito, il creditore liquiderà o incasserà la criptovaluta.

I prestatori di criptovalute come BlockFi, Celsius e Unchained Capital hanno tassi percentuali annuali relativamente bassi e termini di prestito da uno a tre anni, ma importi minimi di prestito elevati.

Ad esempio, i prestiti crittografici di BlockFi partono dal 4,5% apr sui prestiti di un anno, ma l’importo minimo del prestito è di $ 10.000.

Perché prendere in prestito contro le criptovalute?

Un prestito crittografico può avere senso se qualcuno detiene una notevole quantità di criptovaluta e vuole liquidarla senza dover vendere e possibilmente pagare le tasse su di essa, dice Gatzemeier.

Tali fondi potrebbero quindi essere utilizzati per un acquisto o per investire in un’azienda, in modo simile al prestito con un prestito personale.

Inoltre, i mutuatari potrebbero vedere tassi di interesse più bassi con un prestito criptato-garantito. E a differenza dei prestiti personali, non c’è controllo del credito.

Il problema dei prestiti criptati

Da aprile 2021 a ottobre 2021, il prezzo del bitcoin ha oscillato tra circa $ 30.000 e $ 64.000.

Il valore instabile della crittografia può portare a una richiesta di margine, in cui il mutuatario deve mettere più criptovalute per mantenere il valore del pegno iniziale.

Se il valore della tua criptovaluta impegnata scende al di sotto di una soglia stabilita dal prestatore, hai un periodo di tempo limitato per impegnare ulteriori criptovalute.

In cripto-parlare, il rapporto tra l’importo del prestito e il valore della garanzia è chiamato loan-to-value o LTV. Ad esempio, l’LTV massimo del prestatore di criptovalute BlockFi è del 70%. A quella soglia, i mutuatari hanno 72 ore per aumentare la crittografia.

Oltre ai prezzi instabili, anche i prestiti crittografici non sono assicurati a livello federale, afferma Gatzemeier. Se perdi i tuoi fondi in una violazione della sicurezza, ad esempio, il risarcimento non è garantito.

Alternative al prestito contro la tua criptovaluta

Se hai equità nella tua casa: Con un linea di credito home equity, puoi potenzialmente prendere in prestito fino all’85% del valore della tua casa. Fai attenzione, però, poiché puoi perdere la tua casa se non ripaghi.

Se stai cercando un tasso di interesse più basso: Un Carta di credito con interesse 0% può offrire un finanziamento gratuito per 14-18 mesi. Tuttavia, tieni presente che dopo il periodo introduttivo, potresti pagare un alto tasso di interesse sui saldi non pagati.

Se hai un cattivo credito: Prestiti di unione di credito in genere hanno tariffe e termini flessibili. Considerano anche la tua storia come membro, il che significa che potrebbero avere requisiti più morbidi.

Se hai bisogno di un piccolo prestito: Un piccolo prestito personale – inferiore a $ 2.000 – è anche un’opzione praticabile. Tuttavia, i tassi possono essere elevati a seconda del profilo di credito e del reddito.