Modi per guadagnare più interesse sui tuoi soldi di intermediazione

Che cos’è la liquidità di intermediazione?

La liquidità di intermediazione è la quantità di denaro non investito nel tuo conto di investimento. È un numero di prima linea, il che significa che non tiene conto di operazioni non regolate o garanzie di margine, quindi è possibile che non tutto il denaro sia disponibile per investire o prelevare.

I contanti possono accumularsi in un conto di intermediazione per una serie di motivi: forse hai appena trasferito fondi dal tuo conto bancario, hai ricevuto un dividendo o un pagamento di interessi o hai deciso di vendere alcune azioni. Se utilizzi un broker online come Robinhood per effettuare operazioni, questa quantità di denaro non investito nel conto viene definita “contante di intermediazione”.

Liquidità di intermediazione vs potere di acquisto/acquisto

Altri broker possono chiamare denaro di intermediazione con un nome diverso, ad esempio “contante non investito” o anche “contante disponibile per l’investimento”. Terminologia specifica del broker a parte, è importante capire che la liquidità dell’intermediazione è una cifra di prima linea, non un importo di linea di fondo.

Il denaro dell’intermediazione riflette l’importo totale di denaro nel conto prima di sottrarre cose come operazioni non regolate o garanzie per un prestito a margine. Quindi, se vedi una grossa somma di denaro da intermediazione nel tuo conto, tieni presente che questo importo potrebbe non essere disponibile per il reinvestimento o il prelievo. Il tuo potere d’acquisto (Robinhood e altri lo chiamano potere d’acquisto) tiene conto di tali obblighi ed è il vero riflesso del denaro a cui hai accesso in quel momento.

Ad esempio, supponiamo di possedere un conto di intermediazione con $ 10.000 investiti in vari titoli e non disponi di prestiti a margine. Se non avessi denaro contante nel conto di intermediazione e decidessi di vendere azioni per un valore di $ 2.000, la tua liquidità di intermediazione aumenterebbe da $ 0 a $ 2.000 il giorno in cui hai effettuato un’operazione (supponendo che non ci siano costi o commissioni di negoziazione aggiuntivi). La maggior parte delle negoziazioni di azioni viene liquidata due giorni lavorativi dopo l’immissione della transazione. Quindi, anche se il tuo aumento di liquidità di intermediazione si riflette immediatamente, il tuo potere d’acquisto rimarrebbe a $ 0 fino a quando l’operazione non si sarà stabilizzata.

Il denaro dell’intermediazione guadagna interessi?

Quando apri un conto di intermediazione, molte aziende ti consentiranno di selezionare un programma di gestione della liquidità. Il tuo broker può riferirsi a questo come a una “spostata di cassa”, il che significa che prenderà automaticamente il denaro non investito ricevuto da depositi, dividendi o pagamenti di interessi e “spazzerà” quel denaro su un conto bancario affiliato.

Sebbene questi programmi guadagnino interessi, la maggior parte di essi offre tariffe non migliori di quelle che potresti vedere per un conto di risparmio bancario. In effetti, non è raro che i contanti in un conto di intermediazione guadagnino lo 0,01% di APY, il che significa che $ 10.000 in contanti di intermediazione guadagnerebbero circa $ 1 all’anno. Alcune aziende offrono un tasso di interesse più elevato per depositi più grandi, ma questi conti “preferiti” in genere si trovano ben al di sotto dell’1% di APY.

I programmi di gestione della liquidità nello spazio di intermediazione hanno spesso un’assicurazione FDIC, quindi puoi stare tranquillo sapendo che la tua liquidità di intermediazione è al sicuro. Tuttavia, gli investitori che cercano una crescita su quel denaro potrebbero essere più adatti a cercare opzioni al di fuori di un programma di deposito di denaro contante.

Come utilizzare il denaro di intermediazione

In un ambiente a basso interesse/alta inflazione, stai effettivamente perdendo denaro in un conto di risparmio o in un programma di spazzata di contanti ogni anno. Se stai cercando modi per ottenere di più dalla tua liquidità di intermediazione, alcune opzioni includono:

  • Investi o reinvesti a lungo termine. Se non hai bisogno di accedere immediatamente alla tua liquidità e desideri puntare a una crescita a lungo termine, puoi investire la tua liquidità di intermediazione in diversi titoli, obbligazioni o ETF.

  • Acquista obbligazioni o CD a breve termine. I titoli a reddito fisso offrono maggiore sicurezza a breve termine, poiché sono in genere meno volatili rispetto al mercato azionario. Sebbene possano offrire tassi di interesse migliori rispetto a un programma di raccolta di contanti, stai effettivamente “bloccando” quei fondi per la durata dell’obbligazione o del CD e l’accesso alla tua liquidità prima della scadenza può comportare una perdita di denaro sul tuo investimento.

  • Pagare le bollette. Alcune società di intermediazione ti consentono di pagare le bollette direttamente dal tuo conto di intermediazione utilizzando la tua liquidità disponibile.

  • Spostalo di nuovo sul tuo conto bancario. Una volta che il tuo denaro è stato saldato, puoi trasferirlo di nuovo sul tuo conto bancario per soddisfare altre esigenze che potresti avere.

  • Lascialo da solo. Se c’è la possibilità che tu abbia bisogno di accedere al denaro e non vuoi correre rischi aggiuntivi, puoi lasciarlo come denaro di intermediazione. Ad alcuni investitori piace mantenere una parte del proprio portafoglio in contanti come “polvere secca”, il che significa che stanno aspettando un calo del mercato per acquistare titoli a prezzi più bassi.

Quando gli investitori cercano opzioni con un maggiore potenziale di crescita, di solito c’è un rischio aggiuntivo. Prima di prendere una decisione, considera il tuo orizzonte temporale e la tua tolleranza al rischio. Consultare un consulente finanziario può aiutarti a capire quali opzioni potrebbero essere le migliori per te.

Considerazioni fiscali sulla liquidità di intermediazione

I conti di intermediazione (noti anche come conti imponibili) sono diversi dai conti pensionistici come i conti IRA o Roth perché non offrono alcun vantaggio fiscale, in altre parole, qualsiasi guadagno realizzato sui tuoi investimenti sarà probabilmente soggetto a imposte sulle plusvalenze. Se noti una grossa somma di denaro da intermediazione nel tuo conto, potresti prendere in considerazione l’idea di parlare con il tuo commercialista prima di reinvestire per assicurarti di non aver bisogno di un po’ di quel denaro per coprire il tuo conto fiscale.

Annuncio pubblicitario

Valutazione di NerdWallet
Valutazione di NerdWallet
Valutazione di NerdWallet
APY

0,50%

Con un saldo minimo di $ 0

APY

0,55%

Con un saldo minimo di $ 100

APY

0,50%

Con un saldo minimo di $ 0

Bonus

$ 100

Requisiti per qualificarsi

Bonus

$ 200

Requisiti per qualificarsi