Il piano di pagamento del prestito studentesco promette il perdono ma raramente offre

Il condono del prestito studentesco attraverso il rimborso guidato dal reddito suona come il migliore di tutti i mondi: un pagamento mensile di dimensioni adeguate alla tua busta paga che scompare, insieme a qualsiasi saldo rimanente, dopo un determinato numero di anni.

Ma una nuova analisi NerdWallet scopre che è improbabile che la maggior parte dei mutuatari vedano il debito perdonato, nonostante la promessa intrinseca di farlo.

Le proiezioni mostrano che anche quando i mutuatari federali effettuano questi pagamenti basati sul reddito ogni mese, la maggior parte pagherà i prestiti prima di raggiungere la data di condono e coloro che ottengono l’estinzione del debito accumuleranno comunque migliaia di interessi e dovranno affrontare una tassa elevata fardello.

Sebbene i piani basati sul reddito rimangano la scelta migliore per i mutuatari che hanno bisogno di ridurre le loro rate mensili a causa della disoccupazione o che desiderano ridurle come rete di sicurezza, non rappresentano una strategia a lungo termine per cancellare il debito, specialmente per i mutuatari che guadagnano più di $ 30.000 all’anno.

I pagamenti dei prestiti studenteschi federali riprenderanno il 2 maggio dopo oltre due anni di tolleranza alla pandemia. Mentre milioni di mutuatari considerano le loro migliori opzioni per affrontare il proprio debito, ecco come IDR potrebbe adattarsi ai loro piani.

Come dovrebbe funzionare il perdono del rimborso basato sul reddito?

Alla fine del 2021, il 33% di tutti i mutuatari di prestiti studenteschi federali è iscritto a uno dei quattro piani di rimborso basati sul redditosecondo i dati federali.

Il piano IDR a cui è più probabile che acceda si chiama Revised Pay As You Earn o REPAYE. Limita i pagamenti al 10% del tuo reddito discrezionale e fissa il tuo nuovo termine di rimborso a 20 anni per il debito universitario o 25 anni per quelli con qualsiasi debito laureato. Se non hai saldato il tuo debito entro la fine del tuo mandato, il resto è condonato.

L’IDR spesso riduce la tua rata mensile, ma se vedrai mai il perdono dipende dal capitale del tuo prestito, dal tasso di interesse e dal reddito nel tempo.

“Abbiamo sentito parlare dell’insostenibilità di [IDR payments], ma non è questo il punto cruciale; è questa promessa che non rimarrai bloccato in una vita di debiti – questo è il pezzo che non ha ancora colpito”, afferma Persis Yu, direttore delle politiche e consulente legale per lo Student Borrower Protection Center.

Il National Consumer Law Center e lo Student Borrower Protection Center hanno riferito nel settembre 2021 che solo 32 mutuatari avevano mai ottenuto la dimissione tramite IDR dall’inizio del programma nel 1995. La maggior parte dei mutuatari attualmente iscritti all’IDR fa parte del piano REPAYE, lanciato a dicembre 2015 e non sono previsti per il discarico fino al 2035, al più presto.

Il perdono non è realizzabile per la maggior parte dei mutuatari

Le proiezioni di NerdWallet, per coerenza, non tengono conto di diverse circostanze che potrebbero far deragliare o ritardare il rimborso come pause di pagamento, perdita di reddito, stagnazione salariale o aggiunta del reddito di un coniuge al calcolo della rata mensile di un mutuatario.

  • Considera due carichi di debito, basati sui massimi di prestito diretto federale: $ 27.000 per gli studenti universitari e $ 129.500 per quelli con debito di laurea e laurea.

  • Considera nove potenziali stipendi iniziali che vanno da $ 20.000 a $ 100.000 e presuppone che i salari annuali aumenteranno del 3% anno dopo anno.

  • Include i tassi di interesse consolidati che riflettono gli ultimi anni dei tassi che un mutuatario potrebbe avere plausibilmente.

  • Misura l’effetto sul reddito tassato a livello federale per coloro che ottengono il condono del prestito, utilizzando i calcoli delle tasse del 2021.

L’analisi mostra che solo due gruppi di mutuatari – quelli con stipendi iniziali di $ 20.000 e $ 30.000 – possono aspettarsi di vedere i loro prestiti condonati con $ 27.000 di debito. Inoltre, il mutuatario con uno stipendio iniziale di $ 20.000 accumulerebbe $ 19.128 di interessi e pagherebbe comunque $ 6.280 di imposta sul reddito sul debito totale condonato di $ 31.027. Il mutuatario con uno stipendio iniziale di $ 30.000 accumulerebbe $ 15.164 di interessi nel tempo e vedrebbe solo $ 193 perdonati.

Un mutuatario con uno stipendio iniziale di $ 40.000 estinguerebbe i propri prestiti in 149 mesi (circa 12,4 anni) mentre i mutuatari con uno stipendio iniziale molto più alto di $ 100.000 estinguerebbero il proprio debito in 42 mesi, solo tre anni e mezzo.

Stipendio iniziale (aumento del 3% annuo)

Mesi prima che i prestiti siano pagati

I mutuatari con redditi più bassi hanno maggiori probabilità di beneficiare del perdono IDR. Tuttavia, ci sono prove evidenti che questo gruppo di mutuatari non sono quelli che si iscrivono. Uno studio del luglio 2020 di Third Way, un think tank imparziale, ha rilevato che coloro con guadagni molto bassi ($ 12.500 o meno) hanno meno probabilità di iscriversi anche se ne trarranno i maggiori benefici. La ricerca ha anche rilevato che i mutuatari con più di $ 50.000 di debito studentesco hanno maggiori probabilità di iscriversi all’IDR.

Daniel Collier, uno degli autori dello studio e assistente professore di istruzione superiore e per adulti presso l’Università di Memphis, afferma che la maggior parte delle persone che possono permettersi i pagamenti secondo una tempistica tradizionale possono utilizzare il rimborso basato sul reddito per la sicurezza finanziaria.

“Il perdono non è così generoso come la gente ama pensare che sia”, dice Collier. “La maggior parte delle persone che potrebbero ripagare i debiti in un tempo tradizionale e in modo tradizionale stanno semplicemente acquistando un’assicurazione, davvero”.

Raggiungere il perdono è costoso

Anche se vedi che i tuoi prestiti vengono condonati, accumulerai un sacco di interessi lungo la strada.

All’estremità a reddito più basso, un mutuatario con uno stipendio iniziale di $ 20.000 e $ 129.500 in prestiti agli studenti vedrebbe $ 237.338 perdonati in capitale e interessi, ma avrebbe maturato $ 132.457 di interessi da solo durante il periodo di rimborso di 25 anni.

Per un mutuatario con uno stipendio iniziale di $ 50.000 e la stessa quantità di debito, l’importo del capitale e degli interessi condonati sarebbe di $ 162.708, ma il mutuatario avrebbe maturato $ 167.205 di interessi da solo nel tempo.

Per coloro con uno stipendio iniziale di $ 80.000, il mutuatario vedrebbe solo $ 26.727 del capitale e degli interessi perdonati, ma nel tempo avrà maturato $ 140.601 di interessi.

I mutuatari potrebbero dover affrontare un carico fiscale elevato

Per ora, qualsiasi importo perdonato attraverso il rimborso guidato dal reddito non è considerato reddito imponibile dal governo federale fino alla fine del 2025. Ma se raggiungi il perdono dopo quel punto, potresti dover affrontare un costoso svantaggio: una tassa fiscale elevata.

L’importo perdonato viene aggiunto al reddito imponibile totale, il che aumenterebbe l’importo dovuto al governo. E potrebbe spingerti in una fascia fiscale più alta.

“Una volta che sei nella tana del coniglio dell’IDR, non c’è alcun incentivo a saltare fuori, ma i mutuatari sanno che tra qualche anno arriverà questa enorme bomba fiscale e dovranno pagare anche quel conto”, dice Collier.

Un mutuatario con uno stipendio iniziale di $ 40.000 e un debito elevato, ad esempio, verrebbe spostato dallo scaglione fiscale del 22% allo scaglione fiscale del 32% al momento del condono, assumendo le distribuzioni degli scaglioni fiscali odierni. Senza l’importo condonato, questo mutuatario pagherebbe $ 13.637 (in dollari correnti) sul proprio reddito; con il perdono, pagherebbero $ 21.237 in più di imposta sul reddito.

Dovresti comunque utilizzare il rimborso basato sul reddito se ne hai bisogno

Inserisci le informazioni del tuo prestito negli aiuti federali per gli studenti Simulatore di prestito per avere un’idea di come potrebbero essere le bollette e i costi mensili con un piano IDR. Puoi iscriverti a un piano IDR in qualsiasi momento. Devi ricertificare il tuo reddito ogni anno.

L’IDR potrebbe non fornire il perdono in modo efficace, ma è una rete di sicurezza che dovresti usare quando:

  • Hai un reddito basso o sei disoccupato (potresti vedere un pagamento di $ 0).

  • Non posso permettermi pagamenti su un piano standard di 10 anni.

  • Non voglio sospendere i pagamenti e accumulare interessi.

  • Avere uno stipendio alto e voler estinguere velocemente il tuo debito.

  • Stanno perseguendo il perdono del prestito di servizio pubblico.

Non dovresti utilizzare il rimborso basato sul reddito quando:

  • Può permettersi i pagamenti mensili con un piano standard di 10 anni.

  • Vuoi evitare di pagare di più nel tempo.

Dovresti ricertificare se:

  • Vuoi mantenere il rimborso basato sul reddito.

  • Vedi una diminuzione del tuo reddito, in qualsiasi momento.

  • Vuoi continuare a perseguire il perdono tramite PSLF o IDR.

Dovrai presentare una domanda su studentaid.gov oppure usa un modulo cartaceo. L’applicazione e una demo del processo sono disponibili sul sito Web di Federal Student Aid. Fino al 31 luglio 2022, i mutuatari possono dichiarare autonomamente il proprio reddito senza presentare documentazione fiscale quando richiedono il rimborso basato sul reddito. Il tuo servicer ti avviserà quando la tua domanda è completa e ti informerà del tuo nuovo importo mensile.