L’opportunità di fare soldi mentre dormiamo è una di noi che rifiuterebbe. E il reddito passivo, al valore nominale, suggerisce che possiamo fare proprio questo.

I social media sono pieni zeppi di influencer che ci dicono come fare reddito passivo. E mentre molti di quei creatori di contenuti guadagnano effettivamente soldi anche quando non sono in orario, meno di loro sono disponibili sul lavoro necessario per arrivarci.

“Molte persone sono sorprese da quanto lavoro ci vuole perché penso che molte persone che stanno guadagnando un reddito passivo stiano parlando di quanto sia fantastico averlo guadagnato”, afferma Pat Flynn, un imprenditore con sede in California e creatore di il podcast “Reddito passivo intelligente”. «Ma non ti dicono necessariamente tutta la verità. Stai vedendo la punta dell’iceberg.

Il reddito “passivo”, nella maggior parte dei casi, non verrà creato passivamente. Qualunque sia l’inseguimento – investire in azioni ricevere dividendi, acquisto di immobili in affitto, guadagnando entrate pubblicitarie sui canali video: dovrai impegnarti in anticipo prima di poter iniziare a fare soldi facendo poco o senza lavorare. E in molti casi, dovrai continuare a lavorare per mantenere anche quel reddito.

Il reddito passivo non ha una definizione fissa

Quando un lavoro o un lavoro secondario si trasforma in reddito passivo? Dipende da come lo definisci.

Non c’è un punto preciso in cui il reddito diventa passivo. Per alcuni, potrebbe essere quando non è richiesto lavoro o manutenzione, o per altri, potrebbe essere quando è richiesta una quantità minima di lavoro ogni settimana. E anche il “lavoro minimo” è soggettivo.

“Il reddito passivo, per me, è davvero qualcosa che devi lavorare per creare, ma dopo questo, ci vuole un lavoro minimo per mantenere e mantenere quel flusso di reddito in arrivo”, afferma Joseph Hogue, analista finanziario autorizzato e creatore di il canale YouTube Parliamo di Soldi.

Altre fonti di reddito passivo includere investire in obbligazioni o prestiti peer-to-peer, generare entrate pubblicitarie da un blog o investire i propri soldi in a conto di risparmio ad alto rendimento. Anche il denaro che un artista guadagna attraverso la riproduzione delle proprie canzoni su una piattaforma di streaming può essere qualificato come reddito passivo.

Se vuoi un reddito passivo, preparati a lavorare

Contrariamente a quanto suggerisce la frase reddito passivo, è necessario impegnarsi per raggiungerlo.

Investire denaro che hai ereditato o vinto a una lotteria può essere l’unico percorso per un reddito veramente passivo, dall’inizio alla fine. Ma per la maggior parte di noi, la creazione di questo nuovo flusso di entrate comporterà l’investimento di denaro ricavato da mezzi più tradizionali come un lavoro, o l’investimento del nostro tempo per creare una fonte di reddito da zero.

Senza un grande investimento finanziario iniziale, le persone spesso sottovalutano la “equità del sudore” o il tempo e l’energia necessari all’inizio, afferma Jannese Torres-Rodriguez, un imprenditore con sede in Florida e creatore del podcast “Yo Quiero Dinero”.

“Quel carico di lavoro iniziale, quel tempo che ci vorrà per arrivare a un punto in cui è passivo, è ciò che fa impazzire molte persone e le fa pensare: ‘Oh, beh, questa è ovviamente una truffa perché voglio solo fare denaro velocemente’”, afferma Torres-Rodriguez.

Sia per Torres-Rodriguez che per Flynn, ci è voluto almeno un anno prima che vedessero guadagni da alcune delle loro attuali fonti di reddito passivo. Entrambi hanno affermato che ci è voluto un lavoro costante durante quel periodo prima che iniziassero a vedere i soldi provenienti dai loro blog, inclusi marketing di affiliazione, entrate pubblicitarie e corsi di vendita, tra le altre fonti.

La quantità di lavoro in anticipo può dipendere dal flusso di reddito e da ciò che vuoi ricavarne. Ad esempio, se guadagni da immobili in affitto, puoi assumere una persona o un’azienda che si occupi di tutta la gestione della proprietà. Ciò toglierà i tuoi guadagni, ma dedicare il tuo tempo renderà il reddito più attivo che passivo.

Se stai cercando di ottenere un reddito passivo, tieni presente che non è garantito lungo la strada, anche se ti impegni. Non c’è alcuna promessa che il tuo investimento, che si tratti di tempo o denaro, sarà ripagato. Inevitabilmente, c’è un rischio.

Vedere i successi di altre persone, o sentirne parlare, può innescare quella paura di perdere qualcosa di buono. Ma prima di provare a emularli, considera il viaggio. Non è irraggiungibile, ma non accadrà dall’oggi al domani.

Questo articolo è stato scritto da NerdWallet ed è stato originariamente pubblicato da The Associated Press.